Mostra “Piante guerriere”

Updated on 23/5/2017

Mostra “Piante guerriere”
Viaggio tra i vegetali che credono di essere animali

A cura di Francesco Tomasinelli e Associazione Pithekos

Perché piante guerriere? Perché le specie protagoniste di questa mostra sono le piante che fanno tutto quello che non ci si aspetterebbe da un vegetale. Sono guerriere perché in grado di aggredire e mangiare gli animali come fanno molte specie carnivore. Oppure perché riescono a spostarsi in modi del tutto imprevedibili o innovativi, con semi simili ad alianti o uncini con i quali aderiscono ai grandi mammiferi. In moltissimi casi la bellezza di alcune piante è in aperto contrasto con il loro stile di vita: alcuni magnifici fiori tropicali hanno odore di carogna o alcune orchidee sono in grado di ingannare gli insetti, attirandoli con esche sessuali per farsi impollinare. Tra le piante guerriere non mancano neppure killer specializzati, come gigantesco fico strangolatore, capace di uccidere nel corso degli anni gli alberi che stringe nel suo abbraccio mortale.

La mostra Piante guerriere presenta in vivario alcune delle piante più sorprendenti del mondo vegetale, le cui caratteristiche sono illustrate da didascalie e da grandi pannelli fotografici, che svelano gli aspetti meno noti delle specie protagoniste. Le piante in mostra sono presentate per le caratteristiche della loro biologia/morfologia e non secondo un criterio tassonomico.

“Piante guerriere” è stata esposte a:

Museo Civico di Villa Mirabello, Varese, 2015-2016
Festival della Scienza di Genova, 2015

You may also like